Citotossico | Turbe dell’umore coadiuvanti

Il Noni produce durante tutto l’anno dei fiori profumati di colore bianco dai quali si sviluppano frutti di consistenza granulosa. L’elemento più importante di Noni è un alcaloide chiamato ‘proxeronina’, che altro non è un precursore della xeronina. Il Noni contiene 800 volte tanto la quantità di proxeronina contenuta nell’ananas.
Questa sostanza detta anche xeronina viene naturalmente prodotta dall’organismo e serve per proteggere le cellule del nostro organismo, Ricco di altre e diverse sostanze, tra cui gli antrachinoni che hanno la capacità di regolare la funzionalità digestiva, il damnacantale con riconosciuta attività anticancerogena, i fitosteroli che aiutano a regolare i livelli di colesterolo.

Il Noni sembra stimolare la risposta del sistema immunitario, inibendo l’accrescimento di alcuni tipi di tumori, regolando la funzione cellulare e rigenerando le cellule danneggiate.