fbpx

Naturincas

Home/FARMA GWE/Naturincas

NATURINCAS

Prodotti fitoterapici naturali da utilizzare in abbinata a una dieta bilanciata. Qualità e garanzia dei prodotti che provengono dalle oasi biologiche del Sud America, in particolare dalle regioni incontaminate andine ed amazzoniche del Perù, dove si concentra la maggiore e più varia ricchezza botanica, spontanea o coltivata, con l’ausilio di secolari esperienze tramandate dalle antiche popolazioni e culture locali. Garanzia di purezza al 100%.

  • NELLE INFEZIONI VIRALI LA VINCENTE COMBINAZIONE DI LATTOFERRINA E VITAMINA D3 IN GRADO DI COMBATTERE LA CARICA VIRALE, LIMITANDO L’INTENSITÀ DEI SINTOMI NELLE FASI PRECOCI LATTOFERRINA AL 95% DI PROTEINE TOTALI (Derivato del latte): Aiuta a ridurre la carica virale e l'infezione nelle fasi precoci in genere impedisce ai virus di entrare nella cellula inibendo l'infezione nella prima fase. 
    VITAMINA D3: Aiuta a rafforzare l'efficacia della lattoferrina prevenendo la degenerazione cellulare e le ossa, rafforzando le funzioni immunitarie, riducendo così le infiammazioni.
    PRESENTAZIONE: ASTUCCIO CON 20 CAPSULE MODALITA’ D’USO: 1 CAPSULA AL GIORNO
    OGNI CAPSULA CONTIENE 200 MG. DI LATTOFERRINA DI ALTISSIMA PUREZZA
    Aggiungi al carrello Dettagli Quick View
  • INTEGRATORE NATURALE PURO AL 100%

    NOME SCIENTIFICO

    Lepidium Meyenii Walp

    E’ una pianta erbacea di radice tuberosa, si coltiva solo sulle Ande peruviane tra i 3.800 e i 4.500 m. s.l.m. Si dice che il suo alto valore nutrizionale e medicinale sia dovuto alla sua capacità di resistere alle inconvenienze del clima della Puna (Altopiano).

    Aggiungi al carrello Dettagli Quick View
  • Maca delle Ande | Adattogena | Energia sessuale | Fertilità | Memoria | Menopausa | Tonici

    60 compresse

    Descrizione

    La Maca è una pianta erbacea di radice tuberosa, si coltiva solo sulle Ande peruviane tra i 3.800 e i 4.500 m. s.l.m. Si dice che il suo alto valore nutrizionale e medicinale sia dovuto alla sua capacità di resistere alle inconvenienze del clima della Puna (Altopiano). INTEGRATORE NATURALE PURO AL 100%

    Nome Scientifico

    Lepidium Meyenii Walp
    Aggiungi al carrello Dettagli Quick View
  • INTEGRATORE NATURALE PURO AL 100%

    NOME SCIENTIFICO

    Lepidium Meyenii Walp

    E’ una pianta erbacea di radice tuberosa, si coltiva solo sulle Ande peruviane tra i 3.800 e i 4.500 m. s.l.m. Si dice che il suo alto valore nutrizionale e medicinale sia dovuto alla sua capacità di resistere alle inconvenienze del clima della Puna (Altopiano).

    PROPRIETA’

    - Migliora la qualità della vita sessuale. 
    - Migliora la fertilità, sia maschile che femminile. 
    - Aumenta la massa muscolare. 
    - Aiuta il sistema nervoso. 
    - Supplemento nelle attività sportive ad alto consumo energetico. 
    - Combatte l’osteoporosi. 
    - Combatte le anemie di diverse origini. 
    - Rinforza il sistema immunitario. 
    - Aumenta la resistenza agli sforzi massimali.

    Aggiungi al carrello Dettagli Quick View
  • (FOGLIE DISIDRATATE, STABILIZZATE E POLVERIZZATE)


    NOME SCIENTIFICO

    Bixa orellana

    L’Achiote è un frutto, grande o piccolo, che cresce 5-10 m s.l.m. Il suo utilizzo risale agli antichi Incas, che utilizzavano la pianta intera come medicina. L’Achiote è comunemente usato in Peru’. 8 -10 foglie sono bollite per 10 minuti in 1 litro di acqua. Una tazza è bevuta, calda o fredda, 3 volte al giorno dopo i pasti per trattare la prostata ed altre infiammazioni dell’apparato genito-urinario, l’ipertensione arteriosa, l’ipercolesterolemia, le cistiti, l’obesità, l’insufficienza renale, l’iperuricemia . Questo decotto è anche raccomandato come antisettico vaginale e cicatrizzante, e come epatoprotettore. Presenta attività antiossidante e protegge contro le radiazioni UV. L'Achiote ha dimostrato un'attività antigonorrea in uno studio del 1995, e in un’altra ricerca, l’estratto del fiore e della foglia hanno dimostrato in vitro un’attività antibatterica contro diversi batteri compresi E. Coli e lo Stafilococco. Questo certamente può sostenere il suo utilizzo in medicina tradizionale. 

    Aggiungi al carrello Dettagli Quick View
  • NOME SCIENTIFICO

    Polypodium leucotomos

    La Calahuala cresce nella foresta pluviale del Sud America. Contiene flavonoidi, alcaloidi e lipidi. E' una ricca fonte di lipidi e acidi grassi, a cui viene attribuita la sua azione terapeutica. C'è stato un grande interesse scientifico focalizzato sulle loro proprietà attive nel trattamento della psoriasi. A metà degli anni '70, fu riportato per la prima volta come un estratto di rizoma di Calahuala potesse ridurre la crescita eccessiva delle cellule cutanee e l'ispessimento della pelle e, quindi, ridurre la gravità e l'estensione delle lesioni cutanee nei pazienti affetti da psoriasi. In più, è stato verificato che gli estratti di Calahuala possono avere un'azione antinfiammatoria in soggetti affetti da psoriasis. Nei primi anni '80, una azienda spagnola produsse un farmaco erbaceo utilizzando un estratto acquoso di rizoma di Calahuala (P. leucotomos) e lo chiamò Anapsos. questo farmaco è tuttora registrato dal Ministero della Salute spagnolo come farmaco per il trattamento della psoriasi. E' stata anche pubblicata una ricerca sull'Anapsos che ne indicava l'efficacia nel trattamento della psoriasi, così come della dermatite e della vitiligine (con un trattamento di 3-6 mesi). Alcune delle ricerche più recenti si sono invece focalizzate sull'impiego di questa pianta per altre malattie croniche e degenerative. Nel 1997, un brevetto statunitense riportava che un estratto di foglia e rizoma di Calahuala era efficace nei trattamenti dei disturbi cerebrali come il morbo di Alzheimer e la demenza. Il brevetto e alcuni studi clinici in vivo dimostrarono che la Calahuala era in grado di proteggere le cellule cerebrali dalla degenerazione, promuoveva la riparazione delle cellule cerebrali danneggiate, e aveva un effetto protettivo sulle stesse. Questa azione fu provata quando ad alcuni pazienti che soffrivano di psoriasi e del morbo di Alzheimer, fu somministrato l'Anapsos per curare la prima, ma riportarono anche un miglioramento nei sintomi di Alzheimer. Nel 2000, una ricerca ad opera dei produttori dell'Anapsos riportò che la somministrazione di 360 mg di Anapsos al giorno a pazienti che soffrivano di demenza senile poteva migliorare la performance cognitiva, l'afflusso di sangue al cervello e gli impulsi elettrici nello stesso. Si ottennero migliori risultati nei pazienti affetti da Alzheimer e demenza leggera, più che in quelli che, soffrivano di grave demenza ed estesa degenerazione delle cellule cerebrali. Oggi, l'Anapsos viene usato in Spagna ed Europa anche per il trattamento del morbo di Alzaheimer e della demenza senile. 

    Aggiungi al carrello Dettagli Quick View
  • NOME SCIENTIFICO

    Myrciaria dubia 

    Il Camu-camu è un frutto che da secoli ha costituito per i popoli Amazzonici la più ricca fonte di vitamina C.

    Il Camu-camu è semplicemente la più ricca fonte di vitamina C esistente in natura. 29 gr di vitamina C per Kg una quantità che non ha eguali in nessun altro frutto del mondo.

    Per fare un esempio il Camu-camu contiene 60 volte la quantità di vitamina C delle arance, 10 volte il loro contenuto in ferro, 3 volte quella di niacina. Nessun altro frutto riesce a fornire in maniera equilibrata e naturale una simile quantità di vitamina C.  Dovremo integrare la nostra alimentazione con la vitamina C (Camu-camu) perché l'inquinamento, i cambiamenti del clima, una vita sempre più frenetica e innaturale rendono sempre più importante per il nostro organismo la difesa contro l'accumulo di radicali liberi. La vitamina C è uno dei più efficaci antiossidanti fino ad oggi conosciuti.

    Camu-camu la fornisce in un perfetto equilibrio naturale insieme a bioflavonoidi e ad altri preziosi nutrienti.

    La vitamina C naturale (non sintetica) è un antiossidante utile a prevenire non solo raffreddori e influenza, ma anche il danneggiamento del DNA cellulare ad opera dei radicali liberi responsabile di molti disturbi. Per questo è utile e necessario integrarne l'alimentazione con una fonte naturale della stessa. Il Camu-camu è la fonte ideale di vitamina C naturale in grado di migliorare il nostro umore, rendere la nostra vita più attiva ed aiutarci a sopportare meglio lo stress. 

    Aggiungi al carrello Dettagli Quick View
  • NOME SCIENTIFICO

    Phyllantus niruri

    Chancapiedra è un piccolo arbusto alto 30-40 cm., originario delle foreste fluviali dell’Amazzonia e di altre regioni tropicali. Questa erba è stata denominata “Chancapiedra” (rompi-pietra) perché molte generazioni di indigeni Amazzoni la usavano come rimedio immediato per la calcolosi renale e vescicale ed altri disturbi urinari. Questa pianta è anche usata contro le coliche, il diabete, la dissenteria, la febbre, il mal di gola, le neoplasie, la blenorragia, e I disturbi dispeptici. Altri effetti dimostrati sono quelli epatoprotettore, spasmolitico, antivirale e antibatterico, diuretico e antipiretico, la grippe, i tumori. La medicina tradizionale considera la Chancapiedra un prodotto, digestivo, lassativo, tonico e vermifugo. E’ inoltre utilizzata come antiasmatico e stimolante l’appetito. 

    Aggiungi al carrello Dettagli Quick View
  • NOME SCIENTIFICO

    COLLAGENE

    Il collagene Naturincas ì è collagene idrolizzato, che aiuta a stimolare la sintesi del collagene stesso nell'organismo, fornendo il pool di aminoacidi necessario alle cellule, per prevenire o trattare fenomeni artrosici e anche nel trattamento anti-age della pelle. Il collagene e' essenzialmente la principale proteina presente nella pelle, tendini, ossa cartilagini, muscoli, capelli, vasi sanguigni e di tutto il tessuto connettivo, che tiene insieme il nostro corpo. È prodotto dai fibroblasti che fornisce robustezza alle cellule. "Collagene" dal latino significa "colla et genmen" ossia produrre colla. È proprio questa colla che tiene insieme tutte le parti del corpo, tessuti molli compresi e che fornisce la struttura e il sostegno agli organi del corpo. Inoltre, il collagene rappresenta un terzo delle proteine della pelle che aiutano a mantenere tonicità ed elasticità' ai tessuti. Con l'avanzare dell'età diminuisce la sua produzione e di conseguenza i primi segni evidenti sono la comparsa di dolori articolari e l'invecchiamento della pelle.

    Il collagene e' costituito da lunghe catene proteiche che si avvolgono tra loro e formano una struttura compatta e resistente, che in base alla sequenza di aminoacidi che costituiscono le catene polipeptide e alla struttura delle catene stesse esistono vari tipi di collagene, che si trovano nei tendini, cartilagini, ossa derma e pelle, pareti dei vasi sanguigni e tessuti molli come il corpo vitreo dell'occhio ed i dischi intervertebrali. Le modalità di assunzione sono la sera prima di andare a dormire, perché è proprio durante la notte, quando dormiamo, che avvengono le fasi di riparazione e di rigenerazione dei tessuti del corpo, in cui il corpo stesso trasforma i nutrimenti in sostanze essenziali per il benessere dell'intero organismo.

    Aggiungi al carrello Dettagli Quick View
  • NOME SCIENTIFICO

    Curcuma Longa L.

    Nome botanico Curcuma Longa, è la Curcuma, una specie coltivata nelle regioni tropicali.

    Appartiene alla famiglia della zingiberaceae. Il principio attivo è la Curcumina, di colore giallo col nome di zafferano d'India, utilizzato come colorante naturale (E 100). Riguardo alla curcumina ci sono svariati studi, che confermano le sue proprietà anticancerogeneantinfiammatorie e antiossidanti e gli ultimi studi, confermano la sua attività neuroprotettiva sul sistema nervoso.

    La curcumina può aiutare a "ripulire" il cervello dal beta amiloide, il principale costituente proteico, coinvolta nell'eziopatogenesi nel morbo di Alzheimer. Poiché l'Alzheimer è causato in parte dall'infiammazione indotta dall'amiloide, la curcuma può aiutare a rallentare l'Alzheimer.

    Curcum Naturincas ha il 95% di curcumina o curcuminoidi a capsula, quindi, il massimo della concentrazione di antiossidanti estratti dalla curcuma. Questi curcuminoidi aiutano a prevenire sia la formazione dei radicali liberi oltre che aiutare a neutralizzare quelli già esistenti. Inoltre, può essere usata in caso di disturbi gastrici ed epaticiaiuta la digestione, è carminativa.

    Inoltre, studi indipendenti hanno dimostrato che la curcumina è in grado di inibire la formazione delle le cox 2 prostaglandine infiammatorie e responsabili di degenerazioni cellulari e artriti. La curcumina ha capacita' antinfiammatorie simile al cortisone e al fenilbutazone, soprattutto nelle fasi acute e senza effetti collaterali. Però per avere la giusta efficacia, non basta assumere piccole dosi, perciò è sempre meglio chiedere consiglio al proprio medico che valuterà il giusto dosaggio da dare al singolo caso.

    Controindicato in caso di calcoli biliari, aiuta a prevenire emboli nel sangue.

    Aggiungi al carrello Dettagli Quick View
  • INTEGRATORE NATURALE PURO AL 100%

    NOME SCIENTIFICO

    Lepidium Meyenii Walp

    L'Enermaca è la concentrazione di 15 kg di Maca in un solo kg. E’ una pianta erbacea di radice tuberosa, si coltiva solo sulle Ande peruviane tra i 3.800 e i 4.500 m. s.l.m. Si dice che il suo alto valore nutrizionale e medicinale sia dovuto alla sua capacità di resistere alle inconvenienze del clima della Puna (Altopiano).

    Aggiungi al carrello Dettagli Quick View
  • Fratture ossee | Osteoarticolari Coadiuvanti | Osteoporosi

    90 capsule

    Descrizione

    In Perù la foglia è usata come disintossicante del sangue, in particolare per disintossicare il corpo da tossine ambientali e da tossine e prodotti chimici, oltre che come disinfettante del tratto urinario e per le infiammazioni ed irritazioni ovariche, uterine e vaginali, eccessiva minzione, blenorragia, e diarrea. Scienziati hanno condotto studi su campioni animali per determinare il suo effetto antiasmatico. L’estratto possiede la capacità di attivare il canale per il potassio calcio dipendente conosciuto come maxi k. Maxi k gioca un ruolo importante nel rilascio della muscolatura liscia ed un ruolo inibente nel rilascio di sostante inducenti la contrazione bronchiale a tale livello. Un agente fitochimico attivo, la deidrosoiasaponina è considerato il più potente fattore per l’apertura del maxi k. A quest'effetto della pianta nel ridurre la broncoconstrizione attraverso l’ attivazione del maxi k sembra attribuibile l’effetto terapeutico nell’ asma. I leucotrieni, prodotti dall'acido arachidonico, sono dei mediatori dell’infiammazione ben noti per la stimolazione della broncocostrizione ed aumentano la produzione di muco caratteristica dell’ asma. E’ stato documentato come una foglia di Manayupa possa inibire la produzione di istamina e di leucotrieni, oltre alla liberazione di acido arachidonico. Gli effetti antiallergici della Manayupa si manifestano non solo inibendo il broncospasmo, ma anche la contrazione muscolare diffusamente in tutto l’organismo. A tale riguardo risulta interessante anche l’attività anticonvulsante dimostrata in vivo nei topi, ed, ancora, e in vivo la sua azione analgesica e i suoi effetti sul tratto urinario.
    Aggiungi al carrello Dettagli Quick View
  • NOME SCIENTIFICO

    GARCINIA CAMBOGIA

    È' una pianta subtropicale della famiglia delle Clusiaceae, la parte utilizzata è' essenzialmente la buccia del frutto che contiene vitamine, carotenoidi, flavonoidi e l'acido idrossicitrico (HCA) in grado di inibire l'enzima ATP citrato liasi, che è' di grande rilevanza nel metabolismo dei grassi. Questo HCA è' in grado di eliminare il grasso in eccesso nell'organismo, blocca la sintesi di acetil coenzima A.

    Questa sostanza è, in grado di ridurre la sintesi degli acidi grassi stimolando il senso di sazieta' , di conseguenza, aiutando a diminuire il senso di fame e aumentando il metabolismo in modo da perdere peso naturalmente, mantenendo il buon umore. Aiuta anche a regolare i livelli di cortisolo, il cosiddetto ormone dello stress.

    Questo importante principio attivo HCA attiva l'ossidazione a scopo energetico degli acidi grassi nel fegato, permettendo al fegato stesso di sintetizzare più' efficacemente il glucosio e costruire le riserve di glicogeno diminuendo cosi il senso di fame e di conseguenza l'assunzione di cibo. Proprio perche' HCA diminuisce la trasformazione degli zuccheri in grasso, ha un'azione specifica nella regolazione dei livelli plasmatici di colesterolo e trigliceridi.

    Aggiungi al carrello Dettagli Quick View
  • NOME SCIENTIFICO

    Annona Muricata


    La graviola è un piccolo albero nativo dell’Amazzonia che produce un grande frutto commestibile. Nella graviola sono stati trovati molti composti bioattivi frutto di ricerche effettuate da scienziati sin dagli anni ’40. Molti, degli usi nella medicina naturale sono stati confermati da queste ricerche scientifiche. I primi studi risalgono al periodo 1941-1962, alcuni di questi sono stati fatti su animali condotti da diversi ricercatori e che hanno dimostrato che la corteccia e le foglie hanno attività ipotensive, antispasmodiche, rilassanti dei muscoli lisci e cardio depressive. Nel 1991 alcuni ricercatori hanno confermato le proprietà ipotensive della graviola nei ratti. Nel 1976 in un programma di test su piante da parte del National Cancer Institute (USA), le foglie e lo stelo della graviola hanno mostrato un’attiva citotossicità contro cellule cancerose. La maggior parte delle ricerche sulla graviola si sono concentrate su un nuovo gruppo di composti chiamati annonacee acetogenine. Le potenti capacità antitumorali, di questi composti sono stati registrati e brevettati. La graviola produce questi composti naturali nelle foglie, nella corteccia e nei rami di cui sono state dimostrate le forti proprietà antitumorali. Uno studio alla Catholic University of South Corea ha dimostrato che un’acetogenina della graviola è selettivamente citotossica nel caso di adenocarcinoma del colon; questo studio ha dimostrato una potenza 10.000 volte superiore all’adriamicina (un farmaco chemioterapico).

    Aggiungi al carrello Dettagli Quick View
  • NOME SCIENTIFICO

    Annona muricata

    La graviola è un piccolo albero nativo dell’Amazzonia. Produce un grande frutto commestibile. Nella graviola sono stati trovati molti composti bioattivi frutto di ricerche effettuate da scienziati sin dagli anni ’40. Molti degli usi nella medicina naturale sono stati confermati da queste ricerche scientifiche. I primi studi risalgono al periodo 1941-1962. Alcuni studi su animali condotti da diversi ricercatori hanno dimostrato che sia la corteccia che le foglie hanno attività ipotensive, antispasmodiche, rilassanti dei muscoli lisci e cardio depressive. Nel 1991 alcuni ricercatori hanno confermato le proprietà ipotensive della graviola nei ratti. Nel 1976 in un programma di test su piante da parte del National Cancer Institute (USA), le foglie e lo stelo della graviola hanno mostrato un’attiva citotossicità (proprietà di danneggiare cellule o distruggere cellule caratteristiche di alcune sostanze o cellule) contro cellule cancerose. La maggior parte delle ricerche sulla graviola si sono concentrate su un nuovo gruppo di composti chiamati annonacee acetogenine. Le potenti capacità antitumorali, di questi composti sono stati registrati e brevettati. La graviola produce questi composti naturali nelle foglie, nella corteccia e nei rami di cui sono state dimostrate le forti proprietà antitumorali. Uno studio alla Catholic University of South Corea ha dimostrato che un’acetogenina della graviola è selettivamente citotossica nel caso di adenocarcinoma del colon; questo studio ha dimostrato una potenza 10.000 volte superiore all’adriamicina (un farmaco chemioterapico). La ricerca sugli effetti della graviola sul cancro sta proseguendo e quattro nuovi studi sono stati pubblicati nel 1998 i quali delimitano gli specifici fitochimici che stanno mostrando le più potenti proprietà anticancro e antivirali. 

    Studi scientifici gli attribuiscono le seguenti proprietà: vasodilatatore, antibatterico, antidepressivo e citotossico.

    Aggiungi al carrello Dettagli Quick View