Come scegliere lo shampoo giusto?

Sul mercato ci sono così tante tipologie di shampoo e prodotti per la cura dei capelli che è davvero difficile scegliere, ma quale shampoo può fare più o meno al caso nostro?

La prima cosa da tenere in considerazione è la tipologia di cuoio capelluto che abbiamo.

Che cos’è il cuoio capelluto?

Il cuoio capelluto è la parte di pelle che si trova sotto ai nostri capelli.

Ha la funzione di protezione e isolante termico. La cute del corpo così come quella della testa rappresenta una vera e propria barriera fisica contro gli agenti esterni che incontriamo tutti i giorni, potenziata dall’azione protettiva di peli e capelli.

La pelle è costituita da diversi strati: epidermide, derma e ipoderma che uniti insieme creano la nostra barriera difensiva naturale.

Ogni cosa presente all’interno di questi strati funziona per permettere alla cute di svolgere in modo efficiente la sua azione. In particolare le ghiandole sebacee, che risiedono nel derma insieme ai bulbi piliferi da cui esce il capello, aiutano la cute ad effettuare la sua funzione di protezione contribuendo alla creazione del film idrolipidico.

Il film idrolipidico è uno strato di acqua e grasso che riveste tutto il nostro corpo e dona nutrimento ed idratazione naturale alla pelle. Spesso questo strato è alterato a causa della produzione di più o meno sebo da parte delle ghiandole sebacee.

Questa alterazione dà origine ai diversi tipi di cuoio capelluto e ai problemi ad esso legati.

Quali sono i tipi di cuoio capelluto?

  • CAPELLI GRASSI: presentano un eccesso di sebo. Solitamente chi appartiene a questa tipologia di cuoio capelluto ha capelli che si sporcano molto facilmente verso le radici, uniti a sensazione di prurito e a volte di desquamazione.
  • CAPELLI SECCHI: sono esattamente il contrario dei capelli grassi. Il cuoio capelluto apparirà arido con sensazione di prurito portando alla formazione di una capigliatura molto indebolita sopratutto sulle punte, con colorito spento e lunghezze sfibrate. Questa condizione si può verificare anche a seguito dell’utilizzo di prodotti aggressivi o a causa di un utilizzo frequente di tinte, piastra, phon e arricciacapelli.
  • CUOIO CAPELLUTO SENSIBILE: la cute risulta arrossata con sensazione di prurito. Si ha un ipersensibilizzazione del cuoio capelluto, spesso irritato. Questa condizione può essere dovuta ad agenti esterni (smog, inquinamento, sole) o a periodi particolari di vita (assunzione di farmaci, stress, utilizzo di prodotti aggressivi).
  • CONDIZIONI MISTE: a volte possono verificarsi le caratteristiche sopra descritte in un unico soggetto. Solitamente si può notare un cuoio capelluto grasso con punte secche e sfibrate. In questo caso si parlerà di condizioni miste e si dovrà avere molta cura di trattare le diverse aree del capello con prodotti adeguati, anche alternando shampoo differenti.
  • CUOIO CAPELLUTO NORMALE: quando non ci sono particolari problematiche e la produzione di sebo risulta a livelli ottimali, senza eccedere in un senso o nell’altro si parla di capelli normali. La capigliatura risulta brillante e sana.

Quale shampoo scegliere?

CAPELLI GRASSI

In questo caso specifico bisogna contrastare il sebo in eccesso utilizzando shampoo purificanti che vadano a detergere in profondità senza risultare troppo aggressivi sul cuoio capelluto.

In alcuni casi una capigliatura di questo tipo può presentare anche la forfora: una condizione che si presenta sotto forma di scaglie biancastre che si staccano dal cuoio capelluto rimanendo impigliate tra i capelli o sui vestiti.

Questa problematica si manifesta a seguito di un ricambio cellulare molto rapido e può degenerare in quella che si chiama dermatite seborroica.

In questo caso bisognerà utilizzare shampoo specifici che mirino nono solo a trattare un cuoio capelluto con eccesso di sebo, ma anche a contrastare in modo efficace questa condizione.

DS LABORATORIES – SHAMPOO DANDRENE

Shampoo specifico esfoliante per trattare la forfora sia secca che grassa anche nel caso di dermatite seborroica.

Regola l’eccessiva produzione di sebo e rivitalizza il cuoio capelluto mentre tratta l’azione dei miceti tipici di alcune patologie legate a un’aggravante di questa condizione.

SCOPRI DI PIU’

CAPELLI SECCHI

La parola d’ordine in questo caso è nutrire.

Bisognerà, quindi, scegliere shampoo che contengano principi attivi ristrutturanti per andare a ridare sia al cuoio capelluto che alle lunghezze i nutrienti di cui hanno bisogno per crescere sani e forti.

In alcuni casi l’eccessiva secchezza della cute può provocare la formazione di forfora.

In questi casi si parlerà di forfora secca ed è consigliabile alternare due tipologie di shampoo: uno per trattare i capelli secchi e uno per trattare la problematica delle scagliette bianche.

Per chi ama la natura tra i capelli

SASHAPURE – SHAMPOO RISTRUTTURANTE

Shampoo naturale e biologico con olio di Sacha Inchi: una potentissima fonte di nutrimento per i tuoi capelli.

Un vero e proprio Superfood che deterge, ripara e idrata senza appesantire la capigliatura.

Un prodotto green che rispetta la nostra testa e la natura intorno a noi.

SCOPRI DI PIU’

Per chi ha i capelli molto deboli e rovinati

DS LABORATORIES – SHAMPOO NIA

Shampoo specifico per capelli secchi e disidratati.

Ristruttura le lunghezze e nutre a fondo il cuoio capelluto.

La tecnologia con nanosomi presente nei prodotti Ds Laboratories incapsula i principi attivi contenuti e li porta in profondità con rilascio graduale degli stessi. Quest’azione permette una maggiore resa ed efficacia.

Si consiglia l’utilizzo dello shampoo con il balsamo della stessa linea per potenziarne l’effetto.

SCOPRI DI PIU’

CUOIO CAPELLUTO SENSIBILE

In questo caso bisogna agire molto sul cuoio capelluto che va equilibrato scegliendo uno shampoo delicato, rispettoso della situazione di irritazione in atto, ma che allo stesso tempo deterga in profondità eliminando tutte le tossine e gli agenti esterni che potrebbero sensibilizzare ancora di più la zona.

DS LABORATORIES – SHAMPOO RADIA

Shampoo specifico per un cuoio capelluto sensibile.

Lenisce la cute riducendo l’infiammazione con bilanciamento dei livelli del PH del cuoio capelluto. Protegge i capelli dai raggi UVB evitando lo scolorimento della fibra capillare.

I principi attivi all’interno sono veicolati alla giusta profondità tramite la tecnologia nanosomiale per una maggiore efficacia.

SCOPRI DI PIU’

CONDIZIONI MISTE

In questo caso bisogna agire in più direzioni e crearsi un trattamento personalizzato in base alle esigenze dei propri capelli.

Gli shampoo in commercio si possono alternare per trattare più problematiche nello stesso momento oppure si può utilizzare uno shampoo specifico per il proprio cuoio capelluto e un balsamo altrettanto specifico per le lunghezze di modo da trattare ogni area come merita.

Ad esempio se si hanno le radici particolarmente grasse, ma le punte sono secche e sfibrate bisognerà utilizzare uno shampoo purificante non troppo aggressivo sulle radici e un balsamo nutriente sulle lunghezze. 

Oppure si possono alternare shampoo purificante e shampoo nutriente qualora l’azione purificante dello shampoo fosse troppo aggressiva.

CUOIO CAPELLUTO NORMALE

Chi ha questa tipologia di capelli non ha particolari esigenze da trattare. La capigliatura dovrebbe presentarsi sana e lucente senza bisogno di grandi sforzi.

Sarà semplicemente opportuno preservare la chioma in questo stato utilizzando uno shampoo adeguato per capelli normali. Meglio privilegiare ingredienti naturali ed evitare di utilizzare fonti di calore per lo styling o tinte aggressive troppo di frequente per evitare di danneggiare le punte.

Caduta dei capelli

La caduta dei capelli è una problematica più spesso legata a una capigliatura fine e debole, ma che può interessare tutte le tipologie di cuoio capelluto.

La perdita di capelli è un fenomeno fisiologico dovuto al naturale ciclo vitale del capello che nasce, cresce e muore.

In alcuni casi, per condizioni temporanee (stagionalità, gravidanza, farmaci, stress) o genetiche, questo processo aumenta a volte in modo controllato altre volte in modo eccessivo degenerando in quello che è il diradamento vero e proprio.

E’ consigliabile qualora si notasse un aumento della caduta dei capelli utilizzare uno shampoo anticaduta di supporto da dedicare a quel particolare momento (condizioni temporanee) o da utilizzare quotidianamente ed eventualmente associare a trattamenti più specifici qualora le cause fossero genetiche o comunque dovute all’età.

Iniziare fin da subito a trattare il diradamento è fondamentale per evitare di ritrovarsi ad agire solo quando la calvizie è molto evidente ed è più difficile ottenere risultati rapidi.

Prevenzione contro la caduta

VIVISCAL – SHAMPOO FORTIFICANTE

La linea Viviscal MAN ha creato un unico prodotto specifico per un cuoio capelluto maschile capace di creare le condizioni ideali per una crescita sana dei capelli e rinforzarli nella fase di prevenzione contro la caduta.

Ottimo per capelli fini, secchi e danneggiati. 

SCOPRI DI PIU’

VIVISCAL – SHAMPOO VOLUMIZZANTE

Shampoo specifico per un cuoio capelluto femminile.

Nutre e ristruttura il capello con effetto volumizzante per dare ai tuoi capelli tutta la forza di cui hanno bisogno.

I capelli appariranno più corposi, pieni e brillanti.

SCOPRI DI PIU’

Per contrastare una caduta già persistente

REVIVOGEN – SHAMPOO ANTICADUTA

La linea Revivogen MD studiata dal dermatologo californiano Alex Khadavi contrasta il diradamento agendo dalla sua causa principale: il DHT, ormone responsabile della caduta dei capelli.

Lo shampoo anticaduta della linea è un ottimo modo per iniziare a trattare questa condizione da supportare con gli altri prodotti della linea per un risultato potenziato.

SCOPRI DI PIU’

DS LABORATORIES – SHAMPOO REVITA

Consigliato dai migliori dermatologi lo shampoo REVITA del brand DS Laboratories stimola la crescita della capigliatura, contrasta la caduta e ingrossa il capello.

Consigliato per l’alopecia androgenetica sia maschile che femminile.

Per un effetto ancora più performante si consiglia di utilizzare in combinata con

i trattamenti specifici anticaduta dello stesso brand.

SCOPRI DI PIU’

Speriamo che quest’articolo possa esservi stato d’aiuto per scegliere lo shampoo più giusto in base alle vostre esigenze.

Ora non resta che sperimentare!